capodanno transalcolico

ponete una ventina di gggiuovani d’oggi, che come unico dio hanno l’alcool, in una casa sul lago con qualche centinaio di euro di alcolici. 
ecco, questi gggiuovani bruciati si divertiranno assajè.
e poi si lamentavano se io fumavo.
 
"buona questa.l’hai fatta tu?"
"no.non so chi l’abbia fatta."
"ok, allora fa cagare"
 
"dai racconta sta’ barzelletta"
"allora c’era questo tizio nel deserto che vagava, no?e a un certo punto vede una duna di sabbia, va dietro e vede dei tizi, dei tartari…"
"no ma scusa il deserto è fatto di dune, che senso ha?"
"va beh, allora c’era questo coso di sabbia, un tumulto di sabbia, insomma."
 
"insomma tu sai usare quella cosa, no?la tavoletta grafica?"
"mh-mh"
"ecco io ho provato ad usarla casa di una mia amica ed è difficile.tu sei brava.devi continuare su questa strada."
"mh-mh"
"tu ridi."
"rido perchè me l’hai detto sei o sette volte, a questo punto."
 
"oh clara come sei brava.ti voglio bene,lo sia?oh,come ti voglio bene.oh,clara,com’è bello essere amici.oh,lo sai che ti voglio bene?oh,come siamo amici."
"dave è mezz’ora che lo ripeti.sei ubriaco."
"IO?"
 
"per te chi è ubriaco mostra il lato più sincero o più opportunista di sè?"
"dipende."
"io?"
"oh, tu decisamente quello più opportunista." 
"mh.e se io adesso.."
-intermezzo-
"claraaaa..c’è fuori laure che sta vomitando"
[OLE’! lui, invece, mostra quello sincero.]
 
"il secchio con le tetteee.."
[bizzarre visioni dovute all’alcool]
 
"vuoi un tacos?."
"no i tacos no, che mi fanno scoreggiare come un cammello."
[michele e silvio colti da una crisi di riso sine limite. non riusciranno a stare nella stessa stanza per una buona mezzora.]
 
"dai accendete la tv.che ore sono?"
"le sette e mezza.cazzo,alle sette e quindici dovrebbero esserci i puffi."
"ma nooo,io voglio vedere le winx"
"le winx sono quelle specie di troie con le ali?"
"quelle."
"oh,zitti tutti che c’è la pimpa."
 
"che bella l’alba però.."
"sì,è bellissima"
"oh,ma che puzza di merda"
"eh,ho mangiato due tacos e hanno fatto effetto"
[che atmosfera poetica,eh]
 
"mangi pane e salame a quest’ora?ma sei un cesso"
"zitto.clara,vuoi del salame?"
"dopo,mangio un pò di pane sordo che fa sempre bene,va là"
 
"fede è ancora abbracciato al water? come sta?"
"il ricciolino?ma non è laurenda?"
"no, laurenda è quello sul divano"
"ma non si chiama federico?"
"no si chiama davide"
"ah.vabbè, vado a spostare un paio di coppie che scopano e faccio posto su un letto al ricciolino"
 
"si ma perchè i filosofi sono tutti dei cazzoni.io sono,punto e basta.cazzo mi frega del perchè?"
"guarda che stavamo parlando di freud. mica è un filosofo,quello.è il padre della psicanalisi."
"oh,e quelli che vanno dallo psicologo inece?cazzo gliene frega a lui?parla con un amico,che è pure gratis."
 
"dormi con gli occhi aperti?"
"io no,ma c’è uno che fa il militare con me che dorme davvero con gli occhi aperti appoggiato al muro,in piedi.mò te lo imito"
"NO?ma dorme davvero?"
"certo.e qui si ritorna alla fffase remmmm
 
"oh,come sta?"
"insomma.ha smesso di vomitare e si è addormentato di botto,almeno"
"capisco.ma chi cazzo è?"
[quanta premura.]
 
incontri mattutini:
"ah, ma tu sei quella a cui ieri sera ho raccontato tutta la mia vita?"
 
"le coppie erano:tu con lui,tu con lei, e lei con lui."
"io con lui? no aspetta.ma mica abbiamo fatto niente."
[silenzio]
"non abbiamo fatto niente, vero?"
 
"finalmente ho ritrovato le mie calze."
"ah già che giravi in mutande."
"giravo in mutande?"
 
papà di davide: "allora com’è andata?è stato bello?un capodanno alternativo?"
"beh, alternativo sì"
 
eddai, è stato divertente, nonostante il piccolo incidente di percorso.e poi adesso posso ritenermi espertissima nel ripulire il vomito da qualsiasi superficie.e posso menarla a QUALCUNO e farlo sentire in colpa.il che non è poco.
buon anno, pueblo.andate e inciucchettatevi.
 
 

Informazioni su claspita

https://claspita.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a capodanno transalcolico

  1. Davide ha detto:

    ti sei dimenticata di aggiungere la mia celebre frase: STAVATE PARLANDO DI ME mentre tu anto, la chiara e silvio parlavate ovviamente di vomito
     

  2. clara ha detto:

    ah già.perchè faceva anche lo spiritoso, LUI.
     

  3. Cler ha detto:

    le relazioni più proficue si hanno con una buona vodka in mano.
    in alcool veritas.
     
    il migliore: quello che ha raccontato tutta la sua vita…poveraccio

  4. Federico ha detto:

    Un pochetto di vomito qua e là… Qualche centinaio di euro di alcolici… Dai troppo divertito però!
    Ok, posso sotterrarmi dopo la frase che mi è scappata il mattino dopo…

  5. clara ha detto:

    ma dai fede, sono sicurissima che lei è stata:
    a) felicissima di sentire tutta la tua vita.
    b) felicissima di abbinare ad una faccia quella voce insistente di una notte 🙂 bel capodanno, sì..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...