com’è che se io mangio un’insalata non divento un’insalata? eh?

ah! da oggi anche io potrò entrare ufficialmente nel magggico mondo nei patentati.
beh, diciamo dei patentandi, dato che in realtà per ora la mia missione verso l’indipendenza si è conclusa con l’iscrizione alla scuola guida, una lezione di teoria, e cercare di chiamare il giacomino per farmi dare il fottuto libro dei quiz, ma non mi risponde.
comunque.
oggi alle sei mi sono avviata alla scuola guida più vicina, incerta su come entrare.
prototipo entrata uno:
clara entra agitando un pugno in aria e urlando "E VA BENE, MALEDETTI! IMPARIAMO ‘STE PRECEDENZE!"
prototipo entrata due:
clara entra pigolando, si getta a terra e ammette "è vero. alle medie non ascoltavo mai quando spiegavano i segnali stradali."

ho ciondolato un pò davanti all’entrata e ho risolto il tutto entrando con un sorrisone e il passo baldanzoso. ho puntato sicura verso la ragazza alla scrivania.
"ehilà. mi chiamo tizia caia. devo pagare e firmare un paio di scartoffie."
"devi.."
"confermare l’iscrizione."
"ah."

non ho riscosso il successo sperato, lo ammetto.
segue lezione pallosissima.un’ora sui segnali stradali. accanto a me una che si fingeva ferratissima ma sbirciava dal libro, e l’ho sgamata -sissignore- numero tre di volte.davanti una ragazza cinese. più in dietro un tizio rasato che condiva la lezione con succosi "AH!" e "oh, ecco!" o rumoreggiava spostando la sedia e commentava con fare esperto. altri tre tizi sparsi tra cui uno che era alle elementari con me e faceva la A. non l’ho mai visto di buon occhio, io facevo la B, capitemi.
una comica. l’istruttore ci guardava sgranando gli occhi e "immaginate" diceva, e qui la voce si abbassa per entrare nel vivo della questione e creare la giusta suspence "di essere ad un semaforo con la nebbia!"
e il gruppetto di patentandi che pende dalle sue labbra spalanca gli occhi, chiaramente turbato all’idea di essere ad un semaforo con la nebbia, infine annusce vigorosamente e solennemenete all’unisono.
poi si parla dei segnali di obbligo. "questo e quell’altro, blabla, fregnacce" dice l’istruttore. dopodichè, diapositiva di un segnale triangolare. Il Rasato si scalda.
"QUELLO non è un segnale di obbligo!" urla chiaramente indignato, lanciando uno sguardo di disprezzo verso il segnale di pericolo. si risiede. lancia sguardi cercando approvazione. io mi infilo in un opuscolo con i disegnini e non ne riesco finchè non trovo quello con la mucca, che mi è sempre piaciuto tanto.

io, la funzione della patente non la capisco. prima di tutto costa. poi c’è la bicicletta, che è tanto bella e comoda e pedalare anche d’inverno è una figata con l’aria fredda sul viso eccetera. poi bisogna sciropparsi ore e ore di noiose nozioni. poi ci sono le guide, in cui vai nel culo a quello davanti e fai tutte le fiancate delle macchine nel raggio di tre chilometri, che una come me non la fermi neanche col doppio pedale.
e poi, ma soprattutto: nel mio futuro io sarò una ricca scrittrice umoristica e avrò un autista che non vorrà fare altro che scorrazzarmi in giro. nella seconda ipotesi vivo a londra e sono povera ma felice e uso la metropolitana. in entrambi i casi la patente è chiaramente superflua. in pratica mi sto rovinando le mie prospettive di vita future.

si vocifera mio nonno abbia comprato un tapisroulant che presumo non userà mai ma servirà ai nipoti come fonte di sommo divertimento finchè non verrà in qualche modo brutalmente rotto e mia nonna potrà liberarsene. mio nonno è un cultore degli oggetti a lui inutili comprati per corrispondenza. celebre la volta che comprò un kit di borse e beauty da viaggio che poi tentò inutilmente di nascondere a mia nonna in un armadio.
torno ad ascoltare un pò di Eels d’annata.

 
(ah, poi giacomo mi ha detto che me lo porta, il fottuto libro dei quiz)
 

Informazioni su claspita

https://claspita.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

20 risposte a com’è che se io mangio un’insalata non divento un’insalata? eh?

  1. Cler ha detto:

    rido abbondantemente pensando alla suspence dell\’insegnante o quello che è.
    e rido anche pensando che io un anno fa volevo morire agonizzante piuttosto che salire in quella cazzo di macchina e guidare.
    Ho odiato la patente, con tutto il core.

  2. Katia ha detto:

    Idem. sono daccordo con Cler. Ho odiato andare a scuola guida. Sia che fosse teoria sia che fossero lezioni di guida.
    Quando salivo avevo l\’ansia…e non è che me la cavassi tanto male…quello che avevo con me invece ne faceva di tutti i colori…le stava pure prendendo dall\’istruttore…
    E\’ già quasi un anno che ho fatto la patente (nonostante io abbia già 21 anni…ma io ho i miei ritmi…)…anche se essendo in famiglia in 5 e le macchine 4 , quella che resta a piedi è sempre la sottoscritta…. ;-(

  3. clara ha detto:

    BENE! è incominciata la politica "rassicuriamo la clara".

  4. VAL ha detto:

    sono circondata da persone che stanno andando a scuola guida…evviva..scusa,mi sfugge il nesso tra il tapìrulant del nonno e la patente….mi devo essere persa un tocco.Io sostengo la causa bicicletta sappilo,anche se avere la macchina hai i suoi aspetti positivi…al momento non ne trovo nessuno ma mi posso impegnare eh…..Anche io mangio sempre pollo ma non faccio le uova comunque e non ho neppure le piume…quindi tranquilla—-

  5. Puffo ha detto:

    Ma si, stai tranquilla! A gennaio faccio un anno praticamente senza incidenti, e ti assicuro che non è poi così difficile, il mio istruttore diceva che guidavo peggio di una donna! (era leggermente misogino)
     
    Anche se, comunque, quando sei in giro hai delle resposabilità (e grazie al cazzo mi dirai) e se tiri sotto la tua profe di matematica la colpa è solo tua.
     
    Ciao!

  6. Lofh ha detto:

    beh vale….non hi le piume, ma le zampette pelose! ( n.b:non cercate di capire)
    ops. avevo promesso che non avrei più rivelato nulla della nostra intimità. vendicati pure e senza rimorsi.
    comunque perchè non parli del tuo progetto stradale ( auto di gomma gialla) di cui ho curato la parte teorica aggiungendo il sistema a flipper per imprimere il movimento ai veicoli? XD  dai una voce alle nostre ambizioni!
     

  7. Perla ha detto:

    "Ricordo che quando terminavano le prime lezioni teoriche di guida e la piccola Francesca o sulle sue gambe o sulla sua adorata Rody se ne tornavano lontano lontano da dove erano venute, il paesaggio che avrebbe scandito il tempo di li al ritorno a casa, pareva diverso, trasformato!Decine e decine di grossi simboli dalle forme geometriche, i colori accesi e le superfici rifrangenti, le si presentavano agli occhi  come protagonisti nello scenario di sempre. Erano ovunque! non c\’era angolo da attraversare che non fosse contrassegnato da questa strana novità! E tutte quelle presenze luminose che venivan fuori dal buio della sera, la facevano sentire ancor più piccola, ancor più sola…..STOP!"Che incubo!Non ti dico poi quando mi son ritrovata chiusa in una scatola con 4 ruote! Ho rigato la prima fiancata tre giorni dopo la patente, la prima volta che ho preso la macchina…ed ero sola!La panda all\’interno della quale circolavo nel centro storico, si struscia a mo di gatto contro una audi a4 parcheggiata (appartenente ad uno sbirro), mentre svolto a destra imboccando una strada contromano che passa giust\’appunto d\’innanzi la caserma dei carabinieri!…Panico….

  8. VAL ha detto:

    tu mi rovini tesoro…quello che ti sussurro durante le ore di lezione,si suppone rimanga tra di noi…divulghiamo pure tutto al vento….cooomunque….le mie macchine di gomma resteranno nella mia testolina sin quando non verranno brevettate…

  9. clara ha detto:

    vale, anche io sarebbi per la bicicletta. il titolo è una colta citazione di tricarico, by the way.puffo, è quel  "praticamente senza incidenti" che mi preoccupa.lofh, non aggiungere nulla sulle zampe pelose. ti prego. non voglio sapere oltre.akroma, oh, qualcuno che mi capisce. la mia bicicletta si chiama Poderosa, magari possono diventare amiche.grazie per gli incoraggiamenti, amisci. e sono solo alla prima lezione di teoria.

  10. Lofh ha detto:

    ma credevo fossimo tutti un flusso continuo di coscienza!!! clara, le zampette pelose non hanno niente a che vedere con la vale più di quanto tu possa immaginare. mi rendo conto di essere soggetta a visioni e allucinazioni anche in assenza di sostanze stupefacenti, motivo per cui dovrei essere allontanata dalla società il prima possibile. anke puffo, magari, così evitiamo che faccia incidenti e che metta a repentaglio la sicurezza della clara.
     

  11. Giacomo ha detto:

    Pensa che se io non avessi la patente non potrei fare all\’amore con la 2cv!

  12. beatrice ha detto:

    Hai tutta la mia invidia perché sei a scuola guida. *____* pagherei per poterci essere anch\’io ancora, ecco. E comunque sì, hai ragione, è uno smaronamento unico pigliare la patente. Ma non ti preoccupare, non è poi così brutto come sembra, tranqua. (te lo dico da bocciata la prima volta all\’esame di pratica)🙂 Invidia per il nonno con il tapis roulant lo vorrei anch\’io, ma non lo comprano.  Mio nonno invece una volta voleva comprare il materasso della Eminflex o come cavolo si chiama. Pazze risate.

  13. VAL ha detto:

    BEA TU PAGHERESTI PER STARE A SCUOLA GUIDA PER UN ALTRO MOTIVO….io non ho zampe pelose sappiatelo,Laura,hai finito?????…eh clara,potresti portare le mie scuse alla poderosa per averla resa mutila del fanalino???sono tremendamente dispiaciuta ma zaino ispac non ne voleva sapere di star chiuso,ecco.

  14. Cler ha detto:

    bea vai via da qui che tanto non ci casca nessuno!!!!!!!!!

  15. beatrice ha detto:

    Dicevo che è palloso prendere la patente, NON STARE A SCUOLA GUIDA….😉

  16. VAL ha detto:

    noi facevamo riferimento a"hai tutta la mia invidia per essere a scuola guida. pagherei per poterci essere anch\’io ancora, ecco"…

  17. aReA ha detto:

    Ho scoperto solo ora che le risposte le dai, ma le dai sui tuoi stessi post. E\’ stato difficile per me capirlo…

  18. Marco ha detto:

    Speriamo che non te la facciano prendere, se no ci sarà un pericolo in più in strada!🙂 ahahahaihihhihihhiihahahahaah

  19. clara ha detto:

    valens, non commento i tuoi rapporti sessuali con la macchina,
    anche perchè tra poche ore partiamo insieme sulla 2Cv e non vorrei mai
    essere di troppo.bea, mio nonno, all\’oscuro di mia nonna,
    compra di tutto. tipo un set di lamade da giardino, non possedendo un
    giardino (al lago un\’aiuola di due metri quadri in cui sono state
    piazzate tutte le lampade facendo effetto faro)lofh, no, ripeto che la storia dellle zampe pelose non mi interessa. :Dvale, la poderosa ti perdona, l\’ho curata, non l\’hai mutilata del tutto, e ora sta bene come prima. solo un pò spaventata. queste bici sensibili.cler, AH! :Darea, pensavi ignorassi i tuoi commenti? come i versi che mi avevi lasciato nel guestbook? giammai.marco, non commento neanche. perchè so che hai ragione.

  20. VAL ha detto:

    ok,mia cara mi hai rincuorata..povera poderosa…mi sono sentita in colpa sino ad ora

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...